La vendetta del grande bomber: “Capito perché mi preferivano a Icardi?”

Un giocatore come Mauro Icardi è sempre stato in grado di far parlare di sé, ma qualcuno ha sempre cercato di oscurarlo come adesso.

L’Argentina è sempre stata una terra di grandissimi campioni che sono stati in grado di fare la storia del calcio mondiale e internazionale, con Mauro Icardi che ha rappresentato a tutti gli effetti uno dei migliori bomber della Serie A negli ultimi anni, tanto è vero che in passato era stata molto criticata una scelta del commissario tecnico della nazionale, ma ora sembra tutto rientrato.

Mauro Icardi Paris Saint Germain (LaPresse)
Mauro Icardi Paris Saint Germain (LaPresse)

Mauro Icardi è ormai prossimo a lasciare il Paris Saint Germain al termine di questa stagione e sicuramente c’è grande rammarico perché non è stato in grado di dimostrare pienamente tutto il suo potenziale con i francesi peggiorando sempre di più le proprie statistiche.

Il cannoniere argentino sarà dunque uno dei principali uomini mercato di questa stagione, ecco dunque che a Torino si pensa sempre di più a un suo possibile acquisto, ma in passato erano state molte le critiche al tecnico Sampaoli dell’Argentina per la sua mancata convocazione in nazionale.

Nel 2018 infatti, quando era ancora all’Inter, era stato in grado di vincere la classifica dei cannonieri, ma per il Mondiale in Russia venne convocato Dario Benedetto, una scelta che fece molto discutere, tanto è vero che la sua presenza con l’Albiceleste fu davvero minima.

Il Pipa, questo è il suo soprannome, ebbe anche un’esperienza di luci e ombra in Francia con il Marsiglia, prima di tornare a casa nel suo Boca Juniors e segnare di recente uno di quei gol che si candida a essere il più bello dell’anno.

Benedetto in rovesciata contro il Barracas: pazzesco

In Copa de Liga Profesional, il Boca Juniors si trova al secondo posto alle spalle dell’Estudiantes, per questo motivo gli Xeneizes stanno facendo di tutto e di più per provare a rimontare lo svantaggio in classifica.

Benedetto contro il Barracas Central si è inventato una rete da assoluto campione, con una mezza rovesciata al volo da lasciare completamente tutti a bocca aperta, su tutti il povero portiere Rodrigo Saracho che non ha minimamente accennato alla parata rimanendo pietrificato e lasciando così passare la palla in rete.

Il Boca Juniors dunque si è dimostrato a tutti gli effetti una squadra con giocatori in grado di risolvere la partita in qualsiasi situazione, con Benedetto che ha messo a tacere davvero tantissime critiche sul proprio conto, dimostrando infatti di essere uno dei migliori attaccanti in giro per il Continente sudamericano.

https://youtu.be/KCox360GllA

La rimonta verso l’Estudiantes è appena cominciata, anche se non è assolutamente necessaria visto la formula dei playoff che concluderà questo tipo di torneo davvero molto particolare e che è stato aggiunto dopo il Covid, ma che in Argentina è stato in grado di regalare vere e proprie perle.