Szczesny, la situazione precipita: succede l’impensabile alla Continassa

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Szczesny avrebbe dovuto essere un punto fermo di questa Juve, ma l’infortunio che lo ha costretto a saltare le prime gare può costare caro.

Ogni volta che si gioca per una squadra di altissimo prestigio come la Juventus bisogna sempre tenere in considerazione che la certezza di rimanere un titolare inamovibile non c’è mai e Wojciech Szczesny se ne sta rendendo conto conto nell’ultimo periodo quando ha dovuto alzare bandiera bianca per infortunio.

Wojciech Szczesny
Ansa Foto

Sostituire un mito assoluto come Gianluigi Buffon non era assolutamente semplice, ma si può dire senza alcun tipo di problema che Wojciech Szczesny ha saputo passare nel miglior modo possibile l’esame.

Le prestazioni del polacco gli hanno garantito a tutti gli effetti di poter essere un titolare di Madama per tutte queste stagioni, peccato che una serie di dichiarazioni non proprio convincenti e un infortunio rischino seriamente di lasciarlo in panchina.

Quando questa estate ha dichiarato senza troppi giri di parole che non rinnoverà il contratto che andrà in scadenza nel 2024 e che ora pensa di andare a giocare in Spagna ha messo davvero in crisi tutto il popolo bianconero e soprattutto ha messo con le spalle al muro la dirigenza.

A complicare ancora di più la situazione per il portiere ex Roma si è messo anche un suo infortunio che lo sta portando fuori dalle prime partite di campionato, con Mattia Perin che sta dimostrando assolutamente di poter essere un numero uno assolutamente valido.

Non è assolutamente scontato a questo punto che Szczesny una volta rientrato dall’infortunio ritroverà ancora una volta quel posto da titolare che aveva lasciato, perché a Torino è sempre vissuta la legge della meritocrazia, per questo motivo in questo momento sarebbe davvero sciocco privarsi di un portiere in grandissima forma come Perin.

Szczesny in panchina può essere un grande problema

Quando Szczesny arrivò alla Juventus nell’estate del 2018 inizialmente il suo ruolo era quello di panchinaro di Gianluigi Buffon, con la promessa da parte della dirigenza che al termine di quella stagione sarebbe diventato poi il titolare.

Le prestazioni del polacco sono sempre state molto convincenti, ma in questo momento una serie di problemi fisici e un atteggiamento non sempre positivo nei confronti della squadra possono davvero togliergli il posto da titolare, soprattutto in seguito alle prestazioni di Perin.

Si sta creando davvero sempre molto complicata, con la Juventus che però non vorrebbe arrivare a vederlo unicamente come un panchinaro, considerando come il suo ingaggio sia davvero molto oneroso e allo stesso tempo non sia uno di quei giocatori in grado di poter stare tranquillamente in panchina.

Szczesny infatti è un giocatore dalla grandissima personalità e che ha saputo rimandare al mittente quando era giovane una serie di critiche davvero feroci negli anni londinesi, per questo motivo non accetterà di buon grado una retrocessione come secondo.

Intanto Allegri non ci pensa al problema, cercando sempre di più di schierare Perin e sperando che questi possa continuare sempre di più a dimostrare il suo grandioso talento, ma quando rientrerà Wojciech la situazione si farà sempre più rovente.