Di Maria su tutte le furie: l’argentino non ci sta e compie un gesto assurdo

Angel Di Maria è stato forse il colpo dell’estate della Serie A, peccato che i suoi infortuni siano costanti e lo abbiano fatto arrabbiare.

Quando si acquista uno dei migliori giocatori al mondo è normale aspettarsi un rendimento di primissimo piano, con la Juventus che però in questo momento non è per nulla soddisfatta di Angel Di Maria, con l’argentino che però di recente è andato davvero su tutte le furie.

Angel Di Maria
LaPresse

In questo momento la situazione legata al nome di Angel Di Maria si sta facendo davvero sempre più difficoltose in casa Juventus, perché il Fideo non sta assolutamente dimostrando il suo reale valore.

Per meglio dire dovremmo specificare come le sue prestazioni sono davvero limitate da una scarsa prestanza da un punto di vista fisico, con gli infortuni che si stanno sommando in maniera sempre più costante.

Dunque quando riusciamo a vedere l’argentino in campo rimaniamo ancora davvero deliziate dalle sue straordinarie giocate, ma allo stesso tempo sono sempre davvero ridotte al lumicino.

Per questo motivo diventa assolutamente fondamentale per la Juventus riuscire a trovare una sistemazione già a gennaio per il giocatore, con la fine del mondiale che potrebbe già portare alla separazione tra le parti.

In realtà è stata proprio questa affermazione a far andare su tutte le furie il Fideo, con lui stesso che dice di essere assolutamente in splendido rapporto con la società e con la città di Torino.

Già passato aveva ampiamente annunciato di voler concludere la propria carriera con la squadra che lo aveva lanciato, ovvero il Rosario Central, con molti che sostengono che sicuramente una volta terminato il Mondiale ritornerà nella sua Argentina.

Di Maria ha voluto smentire categoricamente però questo opportunità, spiegando come non ci sono dubbi sul fatto che prima o poi tornerà a giocare per Las Canallas, ma intanto pensa solamente alla Juventus.

Con tutto il bene che si può volere, risulta abbastanza complicato pensare che in questo momento Di Maria sia totalmente concentrato sulla Juventus, intendiamoci da un certo punto di vista non riusciamo neanche troppo biasimarlo, ecco perché.

Di Maria torna in Argentina? Smentita con dubbio

Nel momento in cui un calciatore dice espressamente di voler concludere la propria carriera al Rosario Central, diventa chiaro come ci sia una piccola contraddizione nel non voler essere seduta a gennaio.

Sappiamo tutti perfettamente come molto probabilmente Di Maria avrebbe potuto tranquillamente già concludere la propria carriera una volta terminato il suo contratto con il Paris Saint Germain, oppure tornare immediatamente nella sua Argentina.

Il vero problema, e il sospetto che tutti i tifosi della Juventus hanno avuto nel momento in cui Di Maria ha firmato il contratto con i bianconeri, ricordiamo infatti come il tutto sarebbe stato unicamente per una sola stagione, era legato al fatto del Mondiale a novembre.

Un campionato come quello argentino non gli avrebbe dato l’occasione di poter arrivare preparato da un punto di vista fisico e atletico com’è invece succede in quello italiano, dunque risulta chiara la preferenza.

I casi però devono essere due e Di Maria deve essere prima di tutto onesto con sé stesso.

Se lui sta bene fisicamente e allora l’opportunità di poter giocare ancora per diversi campionati, allora può tranquillamente chiudere la sua esperienza quest’anno con la Juventus e poi viaggiare verso il Rosario Central, ma questo vorrebbe dire che tutti questi microinfortuni continui e perenni sono solamente per tutelarsi per il Mondiale.

Altrimenti vogliamo assolutamente essere sicuri della buona fede di Di Maria, ma allora un giocatore che ogni 30/40 minuti deve alzare bandiera bianca per un infortunio vuol dire che è arrivato alla fine della sua carriera.

A questo punto dunque diventa assolutamente semplice capire che se ha voglia di poter giocare ancora una volta con il Rosario Central già a gennaio dovrà dire addio alla Juventus per vestire la maglia della sua squadra del cuore sudamericana.