Rugani è sul piede di partenza: al suo posto una grande novità

Daniele Rugani è ormai pronto a cambiare squadra, con la Juventus che non ha intenzione di proseguire la collaborazione tra le parti.

Non c’è davvero più speranza di poter vedere Daniele Rugani come un possibile titolare nella Juventus, con il difensore toscano che da troppi anni a questa parte non è mai stato in grado di poter effettuare il grande salto di qualità.

In provincia però ovviamente ha ancora i suoi grandi estimatori, per questo motivo la società sembra aver individuato l’uomo giusto per poterlo sostituire, facendo contente a quel punto tutte le parti.

Daniele Rugani
Ansa Foto

In passato Daniele aveva già mostrato delle difficoltà durante il suo passaggio in realtà di secondo piano, ma al Rennes e al Cagliari era solamente in prestito, mentre in questo caso diventerebbe un vero e proprio baluardo.

Infatti in questa stagione c’è una squadra che sta avendo davvero tantissimi problemi in difesa, con il Verona che attualmente ha bisogno di poter rinnovare il proprio pacchetto arretrato.

Rugani potrebbe essere inserito all’interno della trattativa con i veneti in modo tale da poter far arrivare a Torino un giocatore che non sta attraversando la sua migliore stagione, ma che ha una grande esperienza internazionale, ovvero il tedesco Koray Gunter.

Non ci sono dubbi sul fatto che il giocatore da diverso tempo a questa parte abbia dimostrato di poter essere un vero e proprio fattore per la squadra veronese, peccato che i continui cambi in panchina non stiano aiutando né lui né tutta la squadra.

Il tedesco di origine turca potrebbe diventare inoltre quel centrale in grado di prendere il posto a tutti gli effetti di Leonardo Bonucci, considerando la sua grande abilità in fase di impostazione e dunque sarebbe il perfetto rimpiazzo di Rugani.

La crescita di Gunter convince la Juve: Rugani verso Verona?

Sicuramente all’inizio della sua carriera c’erano tantissimi ottimi presentimenti per Koray Gunter, un ragazzo che era cresciuto in uno dei vivai più floridi come quello del Borussia Dortmund.

Con i gialloneri ha avuto modo solamente di esordire in prima squadra, quando ancora non aveva compiuto i vent’anni, prima di abbandonare la Germania per seguire le origini della sua famiglia.

Non sapremo dire con certezza se il suo passaggio in Turchia al Galatasaray abbia limitato in qualche modo la sua carriera, considerando infatti come con i giallorossi giocò solamente 28 partite in quattro anni.

La sua fortuna fu però la provincia italiana, prima di tutto con il Genoa che gli ha dato modo di conoscere la Serie A, ma il suo vero salto di qualità arrivò nel momento in cui venne acquistato dal Verona.

Con gli scaligeri, e soprattutto con Ivan Juric prima e Igor Tudor poi, ha saputo mettere in mostra tutte le sue migliori qualità, dimostrandosi non soltanto un centrale abile nella marcatura, ma in diversi casi anche un ottimo costruttore di gioco.

Gunter quindi ha tutte le carte in regole per poter diventare un’ottima alternativa in casa bianconera, con Rugani che a questo punto avrebbe finalmente l’occasione tanto desiderata, ovvero quella di poter viaggiare in provincia e diventare il leader di una difesa.