Juventus, ecco l’erede di Cristiano Ronaldo: ha già battuto il suo record

L’erede di CR7 può arrivare alla Juventus direttamente dal Qatar: è stato uno dei top player di questo Mondiale.

Dall’addio di Cristiano Ronaldo, la Juventus non ha più avuto un fuoriclasse. Certo, del calibro del portoghese negli ultimi 15 anni c’è stato -e c’è ancora- solo Lionel Messi. Ma qualche lampo di classe si è visto anche da qualcun altro in questo Mondiale qatariota.

La cessione di Cristiano Ronaldo, come tutti ricorderete, è arrivata allo scadere del calciomercato estivo del 2021, ad agosto. Si parlava di un portoghese fortemente convinto di lasciare la Vecchia Signora, e una volta arrivata la chiamata dal “suo” Manchester UnitedCris non ha saputo rifiutare.

La Juventus ha alleggerito e non di poco il suo monte ingaggi, che prevedeva ben 30 milioni di euro netti l’anno da spendere solo per l’asso portoghese. Tuttavia, la situazione ingarbugliata relativa allo stipendio di Cristiano Ronaldo e quelle famose “carte segrete” sono ancora oggetto di indagine nell’inchiesta Prisma.

Cristiano Ronaldo
LaPresse

Dal punto di vista tattico, CR7 è stato sostituito solo a gennaio di quest’anno da Dusan Vlahovic, arrivato dalla Fiorentina dopo aver siglato ben 17 reti solo nella prima parte di campionato: il serbo è presente e futuro della Juventus, ma presto potrebbe essere affiancato da un altro grande attaccante.

En-Nesyri e il salto da record: gol alla CR7 al Mondiale

In Qatar, la sorpresa più piacevole è sicuramente quella rappresentata dal Marocco. La nazionale africana è stata la prima della storia del suo continente ad agguantare le semifinali del torneo, che disputerà contro la Francia.

Dei tanti gioielli presenti tra le fila marocchine, oltre ai più conclamati HakimiZiyechMazraoui, c’è anche un attaccante che finora ha stupito per classe nelle giocate ed incisività sotto porta: Youssef En-Nesyri.

Youssef En-Nesyri
LaPresse

L’attaccante venticinquenne, in forza al Siviglia, viene da ottime stagioni in Liga e questo Mondiale è stato decisamente quello della consacrazione. Diversi top team europei si sono mossi per prelevarlo già il prossimo gennaio, ed anche la Juventus si mantiene vigile.

Con il riscatto di Milik ancora tutto da definire, l’attaccante marocchino potrebbe essere un’ottima soluzione: è più giovane del polacco, finora meno soggetto ad infortuni dell’ex Napoli, e non costa molto.

Dopo il suo gol, che è valso il passaggio del turno del Marocco proprio contro il Portogallo di Cristiano Ronaldo ai quarti, si è rivisto uno stacco di testa imperioso, simile a quello da record che CR7 mostrò in Italia, contro la Sampdoria.

Nulla di concreto per ora, ma una possibilità che un club come la Juventus, sempre attento alle dinamiche di mercato, quasi certamente valuterà. Svecchiare la rosa mantenendola comunque competitiva è uno dei diktat della nuova proprietà: En-Nesyri può essere uno di quei profili che rispecchiano questi parametri.

Impostazioni privacy