Vlahovic infiamma il mercato: lui tentenna sul futuro

Dusan Vlahovic dovrebbe essere l’attaccante per i prossimi dieci anni della Juve, ma il serbo ha sempre attirato su di sé grandi attenzioni.

Spendere 75 milioni di euro per un giocatore non è soltanto un grosso sforzo da parte della società, ma allo stesso tempo mette nelle condizioni il ragazzo di dover subire una pressione da un punto di vista mediatica davvero non indifferente.

A ben guardare il 2022 di Dusan Vlahovc non è stato per nulla negativo, con il balcanico che ha mantenuto comunque delle medie importanti, ma nonostante questo quello che faceva non bastava mai e dunque doveva sempre dimostrare qualcosa in più.

Il nervosismo si è fatto sempre più evidente anche al Mondiale, dato che la sua pubalgia gli ha permesso di giocare solo la terza partita con la Svizzera e dopo il gol c’è stato anche un brutto gesto che non è di certo piaciuto a Madama.

Dusan Vlahovic
LaPresse

L’eleganza è sempre stata alla base dello stile Juventus e dunque ora sono in molti a non essere più convinti che il ragazzo ex Fiorentina possa diventare un fattore determinante a Torino nei prossimi anni.

Ecco allora come mai voci di corridoio parlando sempre più insistentemente di un suo possibile addio già in vista del mercato di gennaio, con il Tottenham che ancora una volta bussa alla porta.

Questa volta gli ex amati e odiati Fabio Paratici e Antonio Conte sembrano voler mettere sul piatto non solo un’importante offerta economica, ma anche un giocatore che a Londra sta faticando immensamente, ma che al Mondiale ha incantato: Richarlison.

L’autore del gol più bello di tutta la competizione in Qatar, con la sua sforbiciata proprio contro la Serbia di Vlahovic, rimarrà per sempre una di quelle giocate indimenticabili nella storia del Mondiale, ecco perché l’affare non è impossibile.

Il Tottenham gioca la carta Richarlison: tutto per Vlahovic

La fiducia di Tite gli ha dato modo di poter ben figurare con la propria nazionale e con Richarlison che era un titolare inamovibile del Brasile, con le sue prestazioni che sono state di ottimo livello.

Richarlison
LaPresse

Il problema è che in Premier League fatica a imporsi, perché gli anni con l’Everton sembrano ormai un lontano ricordo e in questo campionato non ha ancora segnato con gli Spurs.

Conte fatica a vederlo e dunque vorrebbero cogliere la palla al balzo per lasciarlo andare in quel di Torino e cercare così di prelevare Vlahovic, un elemento che a White Hart Lane formerebbe con Kane un attacco da sogno.

Tutto comunque è in fase di sviluppo, ma già gennaio da questo punto di vista potrebbe regalare dei botti ben più rumorosi di quelli che sentiremo il 31 dicembre nelle piazze d’Italia.