Perché la Juventus si chiama Vecchia Signora? Il motivo che nessuno conosce

Vecchia Signora è il soprannome che viene usato più spesso dai tifosi della Juventus, ma in pochi sanno le motivazioni attorno al nomignolo.

La Juventus è la squadra di calcio più tifata in Italia, con la sua storia che parte addirittura dal lontano 1897 e siamo ormai prossimi ai 130 anni di storia, un traguardo che in pochissime squadre in Italia possono vantare.

Tutti noi almeno una volta nella vita abbiamo chiamato i bianconeri di Torino con l’epiteto di “La Vecchia Signora”, un soprannome che ormai è diventato sempre di più apprezzato dai tifosi di Madama, ma che risulta essere da un certo punto di vista molto contraddittorio.

Vecchia Signora
JuveDipendenza

Ci sono tante motivazioni riguardo alla nascita del soprannome, partendo prima di tutto dal fatto che la Juventus è appunto una delle squadre più antiche d’Italia, ma non è stata la prima a essere fondata, per esempio il Genoa ha 4 anni in più.

Fermandoci un attimo a riflettere infatti noteremmo come ci sia un clamoroso e bizzarro ossimoro nel chiamare una squadra che si chiama Juventus, ovvero “gioventù” in latino, Vecchia Signora.

È proprio questo che vuole essere un simpatico gioco di parole, infatti in tante occasioni all’inizio del 1900, i tifosi avversari della Juventus chiamavano questa squadra con il suo significato opposto.

Dunque non è nato come un soprannome positivo da parte dei propri tifosi, ma sentendosi dire vecchia signora più volte, quel punto è diventato a sua volta un motivo d’orgoglio e di vanto per i grandi pionieri bianconeri.

Stiamo comunque parlando di un soprannome che si perde davvero nella notte dei tempi, infatti ci sono anche altre due curiose possibilità che vengono ormai tramandate di generazione in generazione sulla possibile motivazione di questo soprannome, molto più misterioso rispetto a “Gobbi”.

Rispetto e severità: la Vecchia Signora non è per tutti

Il termine Vecchia Signora infatti sembra che sia stato utilizzato anche per fare riferimento a un atteggiamento spesso molto ostile nei confronti dei nuovi arrivati nella Juventus degli anni ’30.

Stiamo parlando di una squadra mitica e leggendaria, capace di vincere ben 5 Scudetti consecutivi tra la stagione 1930-31 e quella 1934-35, ma per poterlo fare c’era bisogno di una grande unità di intenti.

I nuovi dunque non sempre erano visti di buon occhio da parte delle vecchie generazioni, dunque c’era una sorta di cameratismo e di nonnismo al suo interno, motivo per cui nacque il termine.

Un’altra possibile definizione, che è assolutamente accreditata, è derivata dalla nobiltà della Juventus, infatti stiamo parlando della squadra più vincente e più importante d’Italia, il motivo per cui le va dato del “lei” di rispetto, proprio come si fa con una signora anziana.

Ci sono dunque diverse supposizioni per quanto riguarda la nascita di questo soprannome, ma indubbiamente è quello che è rimasto maggiormente nel cuore dei tifosi della… Vecchia Signora.

Impostazioni privacy