Rabiot detta le regole: i tifosi tremano, Juve sotto “scacco”

Per la prossima stagione, la Juventus non conosce ancora il futuro di Rabiot; il centrocampista francese sembra avere le idee chiare.

Contro il Torino ha chiuso la partita con la rete del definitivo quattro a due mentre in casa della Roma è stato fermato, nella stessa azione, prima da Rui Patricio e poi dal palo. Un momento che avrebbe potuto cambiare la storia del match.

Nonostante non sia andato a segno, Rabiot è stato uno dei più pericolosi anche contro la Roma e questo per la sua capacità di attaccare lo spazio e mettere in difficoltà la difesa avversaria.

Per il sistema di gioco della Juventus, il centrocampista francese è fondamentale; Rabiot può interpretare diversi ruoli, dalla mezzala offensiva all’esterno (anche se con caratteristiche diverse) di un centrocampo a quattro fino ad uno dei due centrali in un 4-2-3-1.

rabiot
LaPresse

Il contratto del centrocampista scade il prossimo trenta giugno e la situazione sul rinnovo non sembra ancora essere chiara. Sappiamo benissimo quanto Allegri consideri fondamentale il francese; Rabiot, nonostante il tour de force della Juventus, è sempre presente nell’undici titolare.

Ecco perché, per il prossimo anno (dove l’obiettivo è chiaramente quello di tornare a dominare il calcio italiano), un giocatore come Rabiot è fondamentale. Il futuro del francese, però, sembra poter essere stabilito da un fattore in particolare.

L’ago della bilancia rischia di essere la qualificazione alla Champions League; ottenere il pass per la massima competizione europea è fondamentale per il futuro di Rabiot. Una situazione non semplice considerando come la Champions non sembra essere obiettivo semplice per i bianconeri.

Juventus e la qualificazione Champions: due strade per ottenerla

Lo stop di Roma pesa moltissimo e più passano le giornate più il margine di errore è veramente minimo. La seconda possibilità, invece, passa dall’Europa League. Il doppio confronto con il Friburgo è sicuramente alla portata ma nasconde una particolare insidia.

In generale il percorso in Europa League non è semplice considerando la presenza di Arsenal e United, le due principali favorite alla vittoria finale; la Juve ha bisogno della Champions ma arrivarci non è per nulla semplice.

Impostazioni privacy