Chiellini senza fine: la storia si ripete come con la Juventus

Giorgio Chiellini sarà sempre un’icona e una leggenda della Juventus e ciò che ha fatto di recente ricorda molto un suo aneddoto a Torino.

Se c’è stato un giocatore che negli ultimi anni ha saputo dimostrare uno straordinario attaccamento di maglia alla Juventus, quel qualcuno è senza ombra di dubbio Giorgio Chiellini, con l’ex Capitano che ha scritto pagine memorabili nella storia di Madama, oltre che essere stato uno dei pochi calciatori a conseguire una laurea.

Dalla scorsa estate ormai è diventato un giocatore dei Los Angeles FC e finalmente ha avuto modo di poter mettere il proprio marchio in maniera ancora più evidente nella realtà statunitense segnando il suo primo gol in MLS.

Giorgio Chiellini
Ansa Foto

Il suo primo gol a stelle e strisce è stato da vero attaccante, con il pallone che era rimasto vacante a seguito di un calcio d’angolo e da pochi passi con una zampata di esterno destro ha superato l’incolpevole portiere Bingham.

Si è dovuto aspettare dunque la seconda stagione per poter fare in modo che Chiellini segnasse il suo primo gol in campionato con la maglia di Los Angeles e la memoria dunque può tornare a quando in passato aveva più o meno avuto la stessa sorte con la Juventus.

Primo gol di Chiellini alla Juve dopo due anni: come a Los Angeles

La prima volta che Chiellini poté entrare nel mondo della Juventus fu nell’estate del 2004, quando disputò una stagione sontuosa con il Livorno e fu tra i protagonisti della promozione, ma allora non era ancora visto come un possibile titolare.

Venne così mandato un anno alla Fiorentina per potersi fare le ossa in Serie A e anche in questo caso le ottime partite gli garantirono non solo l’interesse di Marcello Lippi e della Nazionale, ma anche quello della Vecchia Signora che lo riportò a Torino.

Con certi mostri sacri come Cannavaro e Thuram era difficile per lui giocare, tanto è vero che chiuse la sua prima esperienza solamente con 17 partite e ovviamente non trovò mai la via del gol.

La situazione cambiò radicalmente invece dall’anno 2006-07, un periodo nero nella storia della Juventus con la drammatica retrocessione in Serie B, ma questo permise ai bianconeri di poter lanciare Chiellini in prima squadra ed è qui che arrivò il suo primo gol.

In quella circostanza era Coppa Italia e si giocava al San Paolo di Napoli, con lo stadio pieno in ogni ordine di posto e con Giorgione che anche in quella circostanza fu lui a sbloccare il risultato in favore dei suoi.

Anche in quel caso furono tre le reti segnate dalla propria squadra, come con il Los Angeles FC, ma allora alla fine a gioire fu il Napoli che vinse ai rigori, mentre contro Portland alla fine i californiani hanno vinto per 3-2.

Per quanto l’inizio possa essere simile, ci dispiace per i tifosi della squadra statunitense, ma non sarà possibile ripetere anche il resto della storia tra Chiellini e la Juventus.

Impostazioni privacy