Scamacca pronto per la Juventus? Sì, ma a una condizione

Gianluca Scamacca ha voglia di tornare in Italia e la Juventus sembra aver rimesso le grinfie sul talento scuola Roma.

Da qualche tempo a questa parte si sta continuando a ripetere che in Italia non ci sono più i grandi cannonieri. Si tratta di una triste realtà oppure i nostri campioni non sono sfruttati a dovere?

Di sicuro Gianluca Scamacca ha tutte le qualità per poter diventare un grande centravanti, per questo motivo sperava di poter trovare la sua consacrazione in Inghilterra. Con il West Ham però non sono mancati i problemi e ora la Juventus vorrebbe acquistarlo.

Gianluca Scamacca
Gianluca Scamacca (Fonte: LaPresse)

Avere un centravanti italiano giovane e forte è sempre stato il grande sogno della Juventus, con Scamacca che ha tutte le caratteristiche per meritare la maglia bianconera. La dirigenza però avrà bisogno di un grosso sconto, perché non è disposta a pagare i 40 milioni di euro quest’estate dei londinesi.

Questa è la condizione che è stata posta dalla società, con la possibilità eventualmente di sfruttare un prestito iniziale con dei bonus in base al rendimento. Il West Ham si troverà però nella situazione di poter trattare solamente se dovesse rimanere in Premier.

Il problema degli Hammers in questo momento è che, pur brillando in Conference League, stanno lentamente sprofondando in campionato. Il penultimo posto in classifica con il Bournemouth parla chiaro e la salvezza non sarà semplice.

Nel caso in cui i londinesi dovessero finire in seconda divisione, allora a quel punto sarebbe praticamente impossibile trattenere l’attaccante che potrebbe finire alla Juventus anche a prezzo di saldo, per un valore sui 15/20 milioni.

Scamacca sogna la Juventus: come inserirlo?

Sicuramente Gianluca Scamacca ha le caratteristiche per poter giocare senza grossi problemi nella Juventus. Il suo fisico è straordinariamente possente, con un’altezza di 195 centimetri è perfetto per i cross dalla corsia laterale.

La squadra di Allegri si è sempre basata moltissimo sui palloni alti, compresi i lanci lunghi dalle retrovie e Gianluca è l’uomo giusto per gestirli nel miglior modo. Inoltre l’attaccante ex Sassuolo ha dimostrato di essere molto ispirato nelle notti europee.

Se in Inghilterra infatti ha segnato solamente tre gol, lo stesso dicasi per il suo impatto in Conference League, con la rete che è stata trovata anche nel ritorno degli ottavi di finale contro l’Aek Larnaca.

Probabilmente il suo acquisto comporterebbe anche un addio importante, o quello di Vlahovic o di Milik. I tre infatti rischierebbero di essere dei doppioni pronti a pestarsi i piedi in campo.

Il 3-5-2 è però il modulo che gli ha permesso di imporsi al Sassuolo e con il suo fisico può anche fare la prima punta, con un Di Maria pronto a girargli attorno. Sarà importante prima di tutto capire come concluderà la stagione il West Ham, ma di sicuro a Torino non sarebbero tristi per una retrocessione in Championship.

Impostazioni privacy