Pogba, ecco quanto costa al minuto: situazione complicata

La Juventus, con Pogba, sperava di aver fatto l’acquisto più importante del mercato estivo; vediamo quando costa al minuto il giocatore.

Doveva essere il colpo dell’estate, quel giocatore in grado di cambiare le sorti della Juventus grazie alla sua forza fisica e alla sua qualità tecnica. Così non è stato con la stagione di Pogba decisamente negativa.

pogba
Pogba (LaPresse)

Il francese ha avuto tre infortuni: il primo nella preparazione estiva che lo ha costretto a saltare gran parte della stagione più il mondiale con la Francia, il secondo prima del match con la Sampdoria e l’ultimo nella sfida casalinga con la Cremonese.

Uno stop pesante da mandare giù per il giocatore (uscito con le mani sul volto) ma soprattutto per società e tifosi che non si sono potuti godere il vero Pogba.

La speranza è che nella prossima stagione il centrocampista possa tornare al top della forma fisica; la Juventus vuole tornare a dominare il campionato e per farlo ha bisogno del miglior Pogba.

Da qui al prossimo campionato, dunque, saranno i mesi più importanti nella carriera del centrocampista; il classe 1993 deve curare il proprio corpo al cento per cento in modo da evitare episodi come quello contro la Cremonese.

In attesa di capire se, in futuro, Pogba potrà finalmente essere determinante cerchiamo di capire quanto il centrocampista sta costando al minuto alla Juventus.

Il francese, in questa stagione, ha giocato veramente poco; solo 161 minuti divisi in undici presenze. Al minuto, dunque, il centrocampista sta costando 65 mila euro.

Un rapporto decisamente negativo considerando quello che ci si aspettava da Pogba; il giocatore, come detto, deve mettersi alle spalle questa stagione e puntare con decisione al prossimo campionato.

Pogba è indispensabile: ecco perché

Saranno i mesi più importanti nella carriera di Pogba; la Juventus vuole ancora puntare sul francese anche perché, a fine stagione, i bianconeri potrebbero perdere Rabiot.

Il centrocampista, non è un mistero, ha il contratto in scadenza il prossimo trenta giugno e il rinnovo sembra sempre più lontano.

Un problema non da poco visto la stagione disputata da Rabiot che ha, finalmente, trovato quella continuità realizzativa di cui la Juventus aveva assolutamente bisogno.

Con il suo possibile addio, Pogba diventa ancora più importante perché andrebbe a prendere il posto di Rabiot in tutto e per tutto.

L’ex United diventerebbe una soluzione in più dal punto di vista tattico ed offensivo; ecco perché il suo pieno recupero è fondamentale.

Impostazioni privacy