Alex Sandro, futuro in bilico: le ipotesi

Continuano ad esserci diversi dubbi sul futuro di Alex Sandro; il brasiliano non è sicuro di restare alla Juventus nella prossima stagione.

In casa Juventus è iniziata la programmazione alla prossima stagione; l’obiettivo è quello di fare un mercato che possa riportare i bianconeri a dominare il calcio italiano.

alex sandro
Alex Sandro (LaPresse)

Due stagioni senza alzare un trofeo non sono accettabili per una squadra come la Juve che deve assolutamente tornare protagonista ai massimi livelli. Le situazioni da risolvere non sono poche considerando i problemi avuti dai ragazzi di Allegri nella stagione appena passata.

L’unica certezza sembra essere in porta dove i bianconeri possono contare sia su Szczesny sia su Perin; gli altri reparti rischiano tutti di subire delle modifiche. A livello difensivo il grande dubbio sembra essere quello su Alex Sandro; il brasiliano ha disputato una stagione di alti e bassi ma è stato uno dei più utilizzati da Allegri.

Sono proprio le presenze che hanno fatto scattare il rinnovo automatico fino al 2024; aspetto che, però, non sembra lasciare tranquilli sul futuro del brasiliano. Stando a quanto riportato da Sky Sport, il giocatore potrebbe comunque lasciare la Juventus.

Bisogna prendere una decisione e bisogna farlo il prima possibile; come detto la Juventus ha diverse situazioni da risolvere e non può permettersi di perdere troppo tempo. Ecco perché è possibile ipotizzare che, a breve, si conoscerà il futuro del brasiliano.

Alex Sandro e il discorso tattico: ecco perché è importante

Il futuro del brasiliano, come detto, è ancora in bilico ma è stato un giocatore fondamentale all’interno di una stagione decisamente complicata. La Juventus è partita con il 4-3-3 e, in questo modulo, Alex Sandro ricopriva il ruolo di terzino sinistro con la capacità di rappresentare una soluzione offensiva in più in fase di spinta.

Nel corso della stagione, però, Allegri ha deciso di ripartire dal 3-5-2 per sopperire a diversi problemi tra cui quello degli infortunati; con questo sistema di gioco Alex Sandro non ha ricoperto il ruolo di esterno a tutta fascia ma è stato impiegato come difensore centrale di sinistra.

Una vera e propria sorpresa con il brasiliano ad aver disputato buone prestazioni; se da un lato Alex Sandro non ha proprio i meccanismi del difensore centrale, dall’altro rappresentava una soluzione importante in fase di impostazione.

La qualità del brasiliano, infatti, permetteva alla Juve di far partire l’azione da dietro senza dover ricorrere al lancio lungo. Ecco perché il futuro del giocatore è tutto da decidere.

Impostazioni privacy