Cuadrado, sarà una stagione difficilissima: il motivo

Cuadrado, dopo aver lasciato la Juventus da svincolato, ha scelto l’Inter; sarà una stagione complicatissima per il colombiano.

Nella scorsa stagione, la Juventus non è stata all’altezza delle proprie qualità; in campionato i bianconeri non sono mai stati competitivi per lo scudetto mentre il percorso nelle coppe ha visto i ragazzi di Allegri uscire dai gironi di Champions League ed essere eliminati in semifinale di Coppa Italia e di Europa League.

cuadrado
Cuadrado (LaPresse)

Tanti i problemi con diversi giocatori che hanno faticato a rendere come avrebbero potuto; uno di questi è stato, senza ombra di dubbio, Cuadrado. Il colombiano, abile nell’uno contro uno e nell’andare a creare la superiorità numerica, ha faticato ad essere quel giocatore che a Torino abbiamo sempre visto.

Il suo contratto, in scadenza lo scorso trenta giugno, non è stato rinnovato con Cuadrado che ha dunque lasciato la Juventus da svincolato; la vera notizia è stata sul futuro del colombiano. L’ex Fiorentina, infatti, ha scelto l’Inter per continuare a giocare nel massimo campionato italiano; una decisione che ha fatto discutere considerando la rivalità sempre esistita tra bianconeri e nerazzurri.

A questo bisogna anche aggiungere quanto successo nella semifinale di andata dell’ultima Coppa Italia; al termine del match Cuadrado e Lukaku sono stati protagonisti di una discussione piuttosto accesa. Pensare che, nel prossimo derby d’Italia, il terzino vestirà la maglia nerazzurra fa sicuramente effetto.

Cuadrado, stagione difficile: servirà doppio impegno

Da un punto di vista tattico, Cuadrado è perfetto nel sistema di gioco di Inzaghi; le caratteristiche del colombiano, infatti, si sposano perfettamente con il 3-5-2 del tecnico nerazzurro. Abile nell’uno contro uno e nel saltare l’uomo, può andare a rappresentare una soluzione importante all’interno di una stagione dove l’Inter è chiamata ad affrontare non poche partite.

L’annata di Cuadrado, però, non sarà semplicissima; come abbiamo detto, infatti, il rapporto tra bianconeri e nerazzurri non è mai stato idilliaco e il colombiano è sicuramente uno dei giocatori meno apprezzati dal popolo interista. Difficile pensare che verrà fischiato ma non avrà lo stesso supporto dei suoi nuovi compagni di squadra.

Il classe 1988, a differenza di altri, dovrà meritarsi l’affetto, la stima e l’appoggio del pubblico interista; proprio per questo dovrò, molto probabilmente, lavorare più degli altri per essere apprezzato dal popolo nerazzurro.

Cuadrado è pronto per la sua nuova avventura anche se l’inizio non sarà semplice; solo il lavoro e il campo potranno permettere al giocatore di ricevere gli applausi dai suoi nuovi tifosi. E’ forse la sfida più difficile nella carriera del giocatore.

Impostazioni privacy