La Juventus riparte da Udine: cosa aspettarsi dai bianconeri

La Juventus è pronta nuovamente a scendere in campo e ripartirà da Udine con la voglia di vivere una stagione decisamente diversa

Una nuova stagione sta per iniziare e la Juventus ripartirà da dove aveva finito; l’ultima giornata dello scorso campionato, infatti, vide i bianconeri imporsi uno a zero sul campo dell’Udinese grazie al gol di Chiesa. Una rete che non è servita per ottenere l’obiettivo Europa League con i ragazzi di Allegri finiti, a causa del rigore di Dybala contro lo Spezia, settimi e dunque in Conference.

allegri
Allegri riparte da Udine: obiettivo i primi tre punti della stagione (Credits: LaPresse Allegri) – Juvedipendenza

 

La successiva squalifica dalle Coppe europee, però, impedirà alla Juventus di partecipare alla Conference nella prossima stagione; aspetto che può essere considerato positivo in ottica campionato. I bianconeri, infatti, giocheranno una sola partita a settima e questo alla lunga potrebbe premiare una squadra con l’obiettivo di tornare a dominare la Serie A.

Come detto, la Juventus ripartirà da Udine e non è una novità assoluta; il ventidue agosto del 2021, infatti, la Juventus iniziò la propria stagione contro i friulani non andando oltre il due a due. Serata particolare perché fu l’ultima di Cristiano Ronaldo in maglia bianconera. Ora, per i ragazzi di Allegri, senza l’apporto del portoghese, sarà fondamentale iniziare con una vittoria.

E’ solo la prima partita è vero ma partire con il piede giusto può dare il giusto slancio nell’affrontare una stagione che deve, obbligatoriamente, andare in maniera diversa rispetto a quella precedente. La Juve deve tornare a competere per lo scudetto e vuole mandare, fin da subito, un messaggio alla dirette concorrenti.

La curiosità è tanta considerando la deludente stagione scorsa e la voglia di riscatto di diversi elementi a partire da Allegri; il tecnico, questa è la sensazione, non avrà a disposizione del credito infinito. Qualora i risultati non dovessero arrivare è ipotizzabile un cambio in panchina nel corso della stagione. All’allenatore è chiesta la stagione perfetta e, per essere tale, bisogna solamente riportare i bianconeri sul tetto d’Italia. Non solo Allegri nella prima giornata del nuovo campionato; sono diversi gli elementi da osservare con attenzione.

Juventus, obiettivo tre punti: occhi su Vlahovic e Chiesa

Inutile negarlo: la partita contro l’Udinese sarà fondamentale soprattutto per Vlahovic e Chiesa. I due vogliono iniziare in maniera completamente diversa rispetto all’anno scorso dove hanno vissuto momenti di alti e bassi. Il centravanti ha faticato ad esprimersi con continuità a causa di un sistema di gioco non perfettamente in linea con le sue caratteristiche ma anche per delle condizioni fisiche non eccellenti.

chiesa vlahovic
Chiesa e Vlahovic: banco di prova importante ad Udine (Credits: LaPresse Chiesa Vlahovic) – Juvedipendenza

 

L’esterno azzurro, rientrato nella sfida di Champions con il PSG, ha mostrato diverse difficoltà nel tornare ad essere quel giocatore capace di cambiare il corso della partita da un momento all’altro. Anche per lui il 3-5-2 non è il modulo preferito ma, in questa preparazione estiva, entrambi hanno dato segnali importanti.

Di loro si era parlato anche in ottica mercato ma la Juventus non ha ricevuto nessun offerta irrinunciabile; per Chiesa e Vlahovic la prima partita sarà già un banco di prova importante dopo le difficoltà della scorsa stagione.