Nedved è un esperto di esterni e ne ha scovato uno fenomenale (Video)

Pavel Nedved sta insistendo sempre di più per arrivare a un grande campione che può far fare il grande salto di qualità alla Juve che verrà.

Se c’è un giocatore che sicuramente conosce benissimo le varie dinamiche che permettono a un esterno di diventare un grande campione quello è sicuramente Pavel Nedved, con il Pallone d’oro del 2003 che sta mettendo gli occhi in maniera sempre più insistente su di un giocatore della Francia presente all’Europeo Under 19 in questo momento, con il suo valore che è cresciuto davvero sempre di più nell’ultimo periodo tanto è vero che è stato in grado anche di debuttare già nell’ultima stagione in Ligue 1.

Pavel Nedved Juventus (LaPresse)
Pavel Nedved Juventus (LaPresse)

Una delle principali candidate alla vittoria finale nell’Europeo Under 19 che si sta disputando in Slovacchia in questi giorni è sicuramente la Francia, una squadra che ha sempre puntato moltissimo sulle nuove leve e che sta cercando in tutti i modi di poter confermare ancora tutto di più il proprio livello.

Per questo motivo sarebbe davvero molto interessante e molto importante riuscire ad acquistare una serie di giocatori che possono avere la strada spianata per il futuro, con Pavel Nedved che sembra davvero essere molto interessato ad alcuni di essi, con il più importante che è il ragazzo del Rennes Loum Tchaouna.

Nell’ultimo campionato è già riuscito a giocare ben 10 partite con i bretoni, nessuno però dal primo minuto, ma stiamo comunque parlando di un ragazzo davvero molto giovane e che sicuramente ha ancora molto da imparare, ma in questo momento sarebbe davvero un grandissimo affare anche perché verrebbe preso con una quotazione non ancora elevatissima.

L’intenzione infatti è quella di creare una Juventus che possa essere competitiva fin da subito, ma allo stesso tempo con una serie di giovani che possano rappresentare anche nel migliore dei modi l’avvenire bianconero.

Tchaouna trascina la Francia contro la Romania e Nedved lo studia

Vedendo infatti la seconda partita del girone a dell’Europeo Under 19 tra Francia e Romania possiamo notare nel miglior modo possibile come i transalpini siano da considerarsi i grandi favoriti, con una semplicità nel giocare che è davvero disarmante per l’età dei calciatori.

Tchaouna è quello che aperto le marcature, con un tocco d’esterno ravvicinato che ha permesso così di realizzare l’1-0 che ha spalancato così la strada mettendola sempre di più in discesa, ma tutta la prestazione nel complesso che è stata ampiamente positiva.

Da notare come sia stata di grande spessore anche la prestazione del centrale Doukoure, con il ragazzo dello Strasburgo che ha dimostrato di essere fluidificante e di sapere arrivare anche in un attacco, dunque non è soltanto un difensore capace di bloccare ogni spazio possibile e immaginabile, ma allo stesso tempo anche uno capace di impostare l’azione e di mettere in seria difficoltà gli avversari.

La Francia poi ha trovato il raddoppio già nel primo tempo con il centrocampista Adeline, con il ragazzo che ha piazzato un bellissimo destro da ottima posizione all’angolino, dando così l’opportunità ai transalpini di raddoppiare di chiudere la partita, nonostante la nazionale venuto da est abbia comunque riaperto la partita nella ripresa.

La rete segnata da Andrei Coubis con un gran destro a incrociare da ottima posizione con la palla che prima ha sbattuto sul palo e poi e entrata in rete, ma non è bastato per evitare la sconfitta e l’eliminazione, con Francia e Italia che ora festeggiano la qualificazione al Mondiale Under 20 e si giocheranno il primo posto del girone.