Il sogno Di Maria rischia di finire prima del previsto: i tifosi tremano

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Angel Di Maria è il grande colpo di mercato della Juve, con l’argentino che può essere il colpo a effetti per vincere il titolo in Italia.

Se c’è un giocatore che in questi ultimi anni è stato in grado di stravolgere il valore di una squadra, quello è stato indubbiamente Angel Di Maria, con il Fideo che ha dimostrato ampiamente di poter essere uno dei migliori della sua generazione, con una serie di giocate estremamente di alta scuola che gli hanno garantito così di passare alla Juventus questa estate.

Angel Di Maria
LaPresse

Non tutti sono convinti della bontà dell’acquisto di Angel Di Maria da parte della Juventus, chiaramente non da un punto di vista tecnico, perché sarebbe davvero folle pensare che l’argentino non possa essere un campione in grado di far fare il grande salto di qualità alla squadra, ma più che altro da un punto di vista del progetto.

Il Fideo infatti ha dimostrato più volte di poter essere un giocatore assolutamente di classe cristallina, ma allo stesso tempo abbastanza inaffidabile, in particolar modo quando affronta quelle squadre che non gli stuzzicano la fantasia.

In qualche modo Di Maria potrebbe ricordare e non poco un grande giocatore che ha fatto cose eccezionali in Italia con la maglia del Milan negli anni ’90, ovvero il montenegrino Dejan Savicevic, uno di quelli che si esaltava e non poco nelle sfide di Coppa contro le grandi squadre ma che spariva completamente nelle partite contro le piccole realtà di provincia.

Proprio questo potrebbe essere un vero punto di debolezza del campione sudamericano, perché la Juventus in questo momento non può assolutamente pensare alla vittoria della Champions League,  troppa è ancora la differenza con le più grandi realtà continentali, con il successo in campionato che sembra essere l’unico opportunità.

Le partite però di cartello in campionato sono solamente una decina, ma le gare totali sono ben trentotto, per questo motivo sarà fondamentale riuscire ad avere un giocatore concentrato per tutto l’anno e non soltanto a corrente alternata, soprattutto in ottica del fatto che non ci sarà per gran parte della prima metà del campionato Federico Chiesa.

A Di Maria mancava l’Italia e ha gli stimoli per vincere

Nella sua straordinaria carriera Angel Di Maria ha fallito solamente una stagione, ovvero quella 2014-15 dettata anche dal fatto di rientrare da un infortunio che lo aveva tenuto fuori dalle ultime decisive gare del Mondiale con la sua Argentina.

Il Manchester United non aveva avuto assolutamente la forza e la pazienza di poter continuare a insistere sulle sue enormi qualità, considerando infatti come al ragazzo fosse uno di quelli di primissimo livello è in grado di poter far fare un grande salto di qualità in avanti hai Red Deviles.

A giugno non è stato il Paris Saint Germain, con il quale ha saputo vincere ben 5 campionati francesi, il che gli ha permesso di ampliare di molto la sua bacheca visti i soli successi nel 2010 con il Benfica e nel 2012 con il Real Madrid, per questo motivo la dimostrazione che il ragazzo sia un uomo da coppa e non da campionato è anche da questi numeri.

La Juventus però ha bisogno di poter tornare a lottare per il campionato italiano e a vincere quello scudetto che manca dal 2020, un obiettivo che sicuramente primario nella testa di tutti i calciatori che vogliono dimenticare questo negativo doppio quarto posto.

Di Maria dunque ha sempre vinto almeno una volta il campionato all’interno delle nazioni latine in Europa, con l’Italia che fa parte di questa categoria e considerando infatti come abbia firmato il contratto per un solo anno i tifosi bianconeri sognano in grande.