Dembelè Juventus: Paratici apre all’acquisto, ma quanto costerebbe?

DEMBELè JUVENTUS- Fabio Paratici osserva e continua a valutare potenziali affari in vista della prossima e imminente sessione di calciomercato. Pochi ritocchi, forse nulli, tutto dipenderà dall’evoluzione di alcuni punti interrogativi. Due su tutti: da chiarire il futuro di Benatia, e da valutare attentamente i tempi di recupero di Emre Can. Per quel che riguarda il difensore marocchino, continua il pressing di Milan, Manchester United e Arsenal. La Juventus lo valuta circa 20 milioni di euro, e i rossoneri starebbero preparando l’assalto reale e concreto anche per abbattere la forte concorrenza. Paratici dovrà valutare il da farsi: qualora Benatia dovesse puntare i piedi e chiedere di esser ceduto per giocare con più continuità, la società bianconera dovrà correre ai ripari per rattoppare la casella vuota lasciata dal centrale marocchino.

Leggi anche: Juventus, ufficiale: Trezeguet firma per 3 anni

Quale sarà il piano e la soluzione? Con l’addio di Benatia la Juventus dovrà cercare di rimpiazzare il centrale marocchino con un giocatore di grande esperienza, affidabile e già temprato a livello europeo. Difficile, ora come ora, ragionare sui nomi. Le carta De Ligt potrebbe essere una soluzione interessante, ma forse più in ottica futura, ovvero in riferimento alla prossima estate.

Dembelè Juventus, affare in saldo: affondo Paratici

Analizzata la situazione Benatia, ci sarà da valutare anche il capitolo centrocampo. La Juventus analizzerà attentamente il capitolo Emre Can e i suo potenziali tempi i recupero. Qualora il tedesco dovesse preoccupare e i suoi tempi di recupero potrebbero prolungarsi, Paratici avrebbe già individuato in Dembelè il rinforzo ideale del mercato di gennaio.

Leggi anche: Perin, ecco quando arriverà il turno dell’ex Genoa

Perchè Dembelè? Il centrocampista belga, in scadenza di contratto con il Tottenham, arriverebbe a gennaio dinanzi ad un’offerta relativamente bassa. Paratici potrebbe convincere il club inglese con un assegno da 5 milioni di euro. Insomma, prendere subito 5 milioni, o perdere sacco e sale in estate quando il giocatore lascerà il club a costo zero.

Impostazioni privacy