Rugani potrebbe lasciare Torino: il calcio non c’entra

Rugani potrebbe lasciare Torino per l’ennesima volta. In questo caso però il calcio non ha niente a che vedere con questa sua decisione.

Rugani a Torino non se l’è mai passata così tanto bene. Le poche partite disputate sono solamente uno dei tanti problemi che il giocatore ha attraversato nel corso della sua esperienza.

Rugani
La Presse

Certo è che una situazione del genere non fa che mettere ancora più in difficoltà il giocatore. Ma il calcio almeno per una volta non è responsabile della sua “fuga”. Cosa strana, dato che effettivamente solitamente i motivi sono questi.

Ma non per lui. A lui è capitato di peggio. Mesi fa fu protagonista di un episodio piuttosto spiacevole. E quel caso in particolare non fu nemmeno l’unico. In precedenza casa sua venne rapinata per ben due volte.

Questo lo ha inevitabilmente portato a sentirsi poco protetto durante il suo soggiorno a Torino. Cosa intollerabile per qualsiasi persona. Le celebrità e i personaggi maggiormente abbienti vengono costantemente presi di mira dalle malefatte altrui.

Ma in questo caso, visto il gesto reiterato, si potrebbe parlare tranquillamente di puro accanimento. Chiaramente gli elementi per parlare di un’intenzionalità simile non danno alcuna garanzia. Tuttavia è un’interpretazione che eventualmente non sorprenderebbe.

Questa volta il motivo della sua mancata permanenza nella capitale piemontese potrebbe essere dunque correlato. Il fatto che sia stato inserito nella lista dei potenziali partenti conta relativamente.

Si tratta di un giocatore che nonostante tutto ha ancora mercato. Cosa che i bianconeri potrebbero “sfruttare” per alleggerire ulteriormente il monte ingaggi della squadra. Del resto questa è sempre stata una priorità.

Ma questa volta il calcio ha ben poco a che vedere con questo addio alla cittadina torinese. La complicità della sua famiglia a sua volta potrebbe avere dunque un potere determinante: ecco per quale motivo.

Rugani vuole lasciare Torino?

La potenziale volontà di lasciare Torino da parte di Rugani ha delle motivazioni valide e ben precise. Pochi giorni fa il difensore bianconero ha denunciato insieme alla sua compagna di aver subito un furto. L’ennesimo di una lunga escalation.

Questo ennesimo reato accaduto ai danni della sua persona potrebbe averlo fatto desistere. Torino per lui non è più sicura. E anche il pensiero della sua compagna di vita non lascia spazio a dubbi.

Che si tratti di calcio o di fattori esterni, il giovane difensore ex Empoli potrebbe cambiare destinazione. Calcistica o casalinga? Questo non è dato saperlo.

Impostazioni privacy