Mandzukic manca come il pane: ecco perché sarebbe servito

La Juventus sta vivendo una stagione di alti e bassi; la sensazione è che a questa squadra manchi terribilmente un giocatore come Mandzukic.

Il campionato con la corsa al quarto posto e il percorso nelle coppe dove la voglia della Juventus è quella di arrivare in fondo sia in Coppa Italia sia in Europa League.

I bianconeri stanno vivendo una stagione di alti e bassi ma si possono ancora togliere diverse soddisfazioni; ci sono stati momenti decisamente complicati in campo come le sconfitte, dolorose, contro Benfica e Napoli.

mandzukic
Mandzukic (Ansafoto)

Due partite dove la Juventus è apparsa decisamente fragile dal punto di vista difensivo e con poca cattiveria sotto l’aspetto offensivo.

Una cattiveria di cui i bianconeri hanno assolutamente bisogno in questo finale di stagione perché le partite pesano sempre di più e la posta in palio è altissima in tutte le competizioni.

Da questo punto di vista alla Juventus sarebbe servito un giocatore come Mandzukic; l’ex centravanti bianconero ha sempre avuto, in campo, quella cattiveria agonistica risultata determinante in diverse circostanze.

In campo uno come Mandzukic ha sempre dato il cento per cento e risultava, molto spesso, determinante per la sua capacità di attaccare il secondo palo.

Il classe 1986 affrontava ogni partita come se stesse giocando una finale e questo era sicuramente un fattore positivo per la Juventus.

Un giocatore con le sue caratteristiche, in determinate partite della stagione, avrebbe fatto molto comodo anche per dare una scossa psicologica ai propri compagni nei momenti di difficoltà.

Mandzukic-Juventus: due ruoli nel 3-5-2 di Allegri

La Juventus sta affrontando la stagione con il 3-5-2; il sistema di gioco con cui i bianconeri hanno cambiato pelle sta portando risultati importanti e ha restituito solidità ed equilibrio alla squadra.

Un modulo che si sarebbe sposato alla perfezione con le caratteristiche di Mandzukic; l’ex centravanti avrebbe potuto ricoprire due ruoli e il primo, ovviamente, è quello di punta centrale.

Da prima punta ha sempre fatto molto bene vista la sua capacità di attaccare la profondità e sfruttare i cross dei compagni grazie alla sua importante struttura fisica. Per i difensori avversari marcare un giocatore come Mandzukic non era per nulla semplice.

Non solo il ruolo di attaccante centrale; nel 3-5-2, infatti, sarebbe stato perfetto anche da esterno a tutta fascia e questo per la sua abilità nel mettersi a disposizione della squadra.

Le sue caratteristiche sono totalmente diverse da quelle di un esterno ma era comunque in grado di ricoprire il ruolo nel migliore dei modi portando equilibrio e offrendo una soluzione offensiva in più con la sua capacità di inserimento. Mandzukic sarebbe servito molto a questa Juventus.

Impostazioni privacy