Alex Sandro, momento non felicissimo: dubbi sul futuro

La stagione di Alex Sandro, iniziata nel migliore dei modi, sta vivendo un periodo di estrema difficoltà; ora ci sono dubbi sul futuro.

alex sandro
Alex Sandro (Ansafoto)

In questa stagione, la Juventus ha vissuto un momento di svolta con il passaggio al 3-5-2; il cambio di modulo ha portato maggior equilibrio ai bianconeri e sta dando i risultati sperati.

Un sistema di gioco dove Allegri ha trovato scoperto, nel terzetto difensivo, un giocatore come Alex Sandro.

Il brasiliano si è subito trovato benissimo nel nuovo ruolo e ha dato risposte importanti da difensore centrale.

La sua importanza a livello tattico è sotto gli occhi di tutti; oltre ad essere molto veloce, caratteristica che gli permette di affrontare l’uno contro uno a campo aperto senza troppi problemi, Alex Sandro consente una costruzione dal basso con estrema qualità senza dover ricorrere obbligatoriamente al lancio lungo.

Nelle ultime settimane, però, sta avendo qualche problema a livello di prestazione; il classe 1991 è reduce da alcune partite al di sotto del suo livello e anche contro lo Sporting, nel ritorno dei quarti di finale di Europa League, non ha disputato una gara brillantissima.

Un calo fisico normale considerando la stagione decisamente ricca di impegni e dove si sta giocando praticamente senza sosta dall’inizio.

L’obiettivo è quello di recuperare al meglio la condizione fisica perché, in questo importantissimo rush finale dove la Juventus si gioca tanto tra campionato e coppe, un giocatore come Alex Sandro è fondamentale sotto tanti punti di vista.

Alex Sandro e il futuro: due possibilità

La sensazione è che, questo ultimo scorcio di campionato, possa decidere molto sul futuro di Alex Sandro; il brasiliano, rispetto ad alcuni mesi fa, è diventato importantissimo per questa Juventus.

La conseguenza sembra essere una permanenza, di un’altra stagione, insperata ad inizio campionato. Nel calcio, però, può succedere di tutto e non possiamo non prendere in considerazione l’ipotesi di un suo addio.

Al momento, però, sembra molto probabile il fatto che possa restare a disposizione di Allegri. Nel 3-5-2, modulo che il tecnico dovrebbe continuare ad utilizzare anche la prossima stagione, Alex Sandro può andare a ricoprire due ruoli.

Il primo, come stiamo vedendo, è quello di braccetto sinistro nella difesa a tre in una posizione che sta ricoprendo nel migliore dei modi; l’altra possibilità è esterno a tutta fascia anche se da quel lato troviamo Kostic. Il serbo non può giocarle tutte e Alex Sandro rappresenta la giusta alternativa.

Impostazioni privacy