Fagioli è il futuro della Juventus: bisogna puntare su di lui

La Juventus, con Fagioli, ha un futuro decisamente roseo; il centrocampista è una delle note migliori nella stagione dei bianconeri.

Contro la Cremonese è arrivato un successo importante che ha permesso ai bianconeri di tornare al secondo posto.

fagioli
Fagioli (LaPresse)

L’obiettivo della Juventus, indipendentemente da cosa potrà succedere a livello extracalcistico, è quello di chiudere il campionato dietro al Napoli.

Il match con la Cremonese non è stato semplicissimo considerando la necessità della squadra ospite di fare punti salvezza.

I ragazzi di Ballardini, specialmente nel primo tempo, erano stati bravi a chiudere tutti gli spazi e a non subire troppo la qualità (decisamente superiore) della Juventus.

Gara come questa è fondamentale sbloccarle e, per farlo, molto spesso è necessaria una giocata di un singolo; all’andata ci pensò Milik, su calcio di punizione mentre questa volta è toccato a Fagioli.

Il centrocampista azzurro, dopo dieci minuti del secondo tempo, ha trovato il modo di scardinare la difesa avversaria. Un grandissimo gol per sbloccare il risultato ed evitare brutte sorprese in una partita che la Juventus non poteva assolutamente sbagliare.

Ancora una volta, dunque, Fagioli è risultato decisivo; il classe 2001 è una delle note migliori di questa stagione. Nel momento più delicato ha dimostrato personalità prendendosi la titolarità di una squadra importante come quella bianconera.

Per questo rush finale, ma soprattutto per il prossimo anno, la Juventus ha un giocatore imprescindibile; il futuro dei bianconeri, con un centrocampista con queste caratteristiche, è al sicuro.

Fagioli è il futuro della Juventus: ecco tutti i ruoli dove può essere impiegato

Come detto, dunque, la Juventus (per il futuro) può contare su un giocatore di grande qualità come Fagioli; il ragazzo ha dimostrato di avere i crismi per essere il titolare di una squadra con ambizioni decisamente importanti.

Dal punto di vista tattico può essere impiegato, fondamentalmente, in due ruoli; il primo è quello di mezzala (cosa che sta facendo) in un centrocampo a tre.

Nel 3-5-2 di Allegri ha il compito sia di aiutare la squadra in fase di non possesso sia di attaccare lo spazio ed essere una soluzione offensiva aggiunta quando la Juventus sta attaccando.

L’altro ruolo dove può essere impiegato è quello di trequartista alle spalle della prima punta; Fagioli, va detto, non ha le qualità tecniche di un Di Maria ma può sfruttare il movimento del centravanti per inserirsi ed arrivare alla conclusione. Centrocampista, dunque, fondamentale nell’economia di gioco della Juventus.

Impostazioni privacy