Miretti, possibile addio? Ecco cosa sta succedendo

La Juventus rischia di perdere Miretti nel corso del calciomercato estivo; cerchiamo di capire la situazione intorno al centrocampista.

Non è stata una stagione semplice per la Juventus sotto tutti i punti di vista; per quanto riguarda l’aspetto calcistico i bianconeri hanno vissuto dei momenti veramente complicati e uno di questi è stato, senza ombra di dubbio, l’eliminazione dai gironi di Champions dopo cinque sconfitte e una sola vittoria in sei partite.

miretti
Miretti (LaPresse)

Proprio in quel momento che Allegri ha dato una scossa decidendo (considerando anche i numerosi infortuni) di puntare sui giovani; la risposta è stata positiva con i baby talenti che hanno portato la Juve fuori dalle difficoltà.

Sono diversi i giovani che si sono messi in mostra; uno di questi è, senza alcun dubbio, Miretti.

Il classe 2003 ha dimostrato di avere la personalità per poter giocare in un club come la Juventus e già questo vuol dire molto perché conosciamo molto bene le difficoltà nell’essere protagonista in un club dove bisogna giocare sempre per vincere.

Miretti, in una stagione difficile, si è dimostrato una risorsa utilissima considerando anche la sua duttilità tattica; il giocatore, infatti, può essere impiegato sia come mezzala sia come trequartista.

Un giocatore importante che rischia di lasciare la Juve nel corso del mercato estivo; secondo quanto riportato da Tuttosport, infatti, il centrocampista potrebbe essere ceduto in prestito per permettergli di giocare con maggiore continuità e ultima il processo di crescita.

La scelta, da un certo punto di vista, può anche essere condivisibile ma nell’ottica di una ripartenza la Juventus ha bisogno di giocatori come Miretti. Non ci resta che aspettare per capire il futuro del ragazzo.

Miretti, possibile cessione: rivoluzione a centrocampo

L’eventuale addio di Miretti, inoltre, aprirebbe un problema non di poco conto in mezzo al campo dove ci sono altri due giocatori che rischia di lasciare la Juventus.

Iniziamo da Paredes la cui esperienza in bianconero ha vissuto di alti e bassi; l’argentino non è riuscito a dare quel contributo che tutti si aspettavano ed è molto difficile ipotizzare una sua permanenza.

Diverso il discorso da fare per Rabiot, reduce da una stagione di altissimo livello; il francese è uno dei giocatori chiave della Juventus con Allegri che difficilmente lo toglie dall’undici iniziale.

Il suo contratto, però, scade il prossimo trenta giugno e sul rinnovo non ci sono buone notizie considerando anche il mancato accesso dei bianconeri alla prossima Champions League.