Pagelle Salernitana-Juventus 0-3 Serie A, i voti: Vlahovic si riprende i bianconeri

La Salernitana per la seconda vittoria consecutiva, la Juventus per ritrovare il successo in campionato. Ecco le pagelle del match.

Il successo in trasferta, in casa del Lecce, ha dato respiro alla Salernitana; l’obiettivo, per restare il più possibile lontano dalla zona retrocessione, è conquistare altre punti preziosi. La sfida non sarà semplice ma la squadra ha le possibilità di andare a mettere in difficoltà la Juventus.

Pagelle Salernitana-Juventus Serie A
Juvedipendenza

Discorso molto simile per la Juventus; i bianconeri si sono presi una bellissima soddisfazione in coppa Italia (vincendo uno a zero e qualificandosi, in questo modo, per la semifinale) ma in campionato le cose non vanno per il meglio.

Le ultime tre partite, infatti, due sconfitte e un pareggio; serve una scossa per iniziare una rincorsa Champions obiettivamente complicata considerando la distanza che i bianconeri dovrebbero andare a recuperare. Al momento, però, guardare troppo avanti è prematuro; la Juventus deve pensare partita per partita.

La voglia di uscire dal momento di difficoltà è altissima e, nonostante il periodo negativo, i bianconeri hanno le carte in tavola per cambiare il proprio destino in un campionato con molti più problemi del previsto.

I ragazzi di Allegri hanno messo sul campo tutta la loro voglia e la loro determinazione; rispetto al match di andata, concluso con una rissa da far west, Di Maria e compagni hanno controllato la gara dall’inizio alla fine.

Per la prima volta in trasferta, i bianconeri hanno realizzato più di un gol e questa statistica testimonia alla perfezione le difficoltà vissute dalla Juventus in questa stagione. Grande protagonista del match Vlahovic che ha dominato la partita sotto tutti i punti di vista; il ritorno del centravanti serbo è fondamentale per il proseguo della stagione dei bianconeri.

Discorso completamente diverso per la Salernitana a cui non è riuscito nulla in una serata piuttosto negativa; il piano partita dei ragazzi di Nicola è caduto in occasione del rigore. Da quel momento la Juventus è andata sul velluto.

Successo importante quello ottenuto dai bianconeri anche se la strada per il quarto posto è complicatissima; diverse, in ogni caso, le notizie positive per i bianconeri dal ritorno al gol di Vlahovic ad una squadra che, piano piano, sta ritrovando pedine fondamentali. la Salernitana resta con un vantaggio di sette punti sulla zona retrocessione e, nel prossimo turno, ci sarà la delicatissima sfida con il Verona.

Voti Salernitana-Juventus 0-3 Serie A

Pagelle Salernitana

Ochoa: non può nulla sui gol subiti nonostante sfiori il rigore calciato da Vlahovic. 5. Bradaric: fatica ad essere determinante nella fase di spinta. 5.5. Bronn: non riesce a contenere la prepotenza del centravanti bianconero. 5. Troost-Ekong: anche lui in difficoltà a livello difensivo. 5.5. Sambia: rispetto ad altre partite non porta il contributo sperato in fase offensiva. 5.5.

Vilhena: sostituito ad inizio ripresa considerando anche il giallo preso nella prima frazione di gioco. 5.5. Nicolussi Caviglia: ingenuo in occasione del rigore che ha sbloccato la partita. Sbaglia anche sul tre a zero. 4.5. Coulibaly: fisicamente soffre il centrocampo della Juventus e non riesce ad aiutare il reparto difensivo. 5. Candreva: non la miglior partita di un giocatore fondamentale per l’attacco della Salernitana. 5.5

Dia: è l’unico che prova a fare qualcosa per mettere in difficoltà la difesa bianconera ma è troppo isolato. 6. Piatek: contro i tre centrali della Juventus fatica ad imporre le proprie qualità fisiche. 5.

Bonazzoli: sfiora il gol che avrebbe, forse, potuto riaprire il match. Per il resto ci si poteva aspettare di più dal suo ingresso in campo. 5.5. Lovato: entrato ad inizio secondo tempo per dare la scossa, la sua missione viene subito stoppata dal terzo gol realizzato dalla Juventus. 5. Bohinen e Crnigoj: entrano in campo per riportare il giusto equilibrio tattico alla Salernitana. Compito non riuscito perfettamente. 5.5 per entrambi. Kastanos: sul finale avrebbe potuto trovare la gioia personale ma strozza troppo la conclusione. Ingresso comunque positivo nonostante anche il punteggio nettamente favorevole ai bianconeri.

Pagelle Juventus

Szczesny: nessun problema per il portiere della Juventus che non deve faticare più di tanto per tenere inviolata la propria porta. 6. Alex Sandro: Serata piuttosto tranquilla per i centrali della Juventus. Il brasiliano passa una serata senza troppi affanni. 6. Bremer: dopo il gol contro la Lazio, nei quarti di coppa Italia, gioca una partita di grande concentrazione. 6. Danilo: vale lo stesso discorso fatto per i suoi compagni di reparto. Deve giusto andare in marcatura su Piatek ma nulla di complicato. 6.

Kostic: in un primo tempo in cui si era visto pochissimo trova il modo di incidere grazie al gol del due a zero sul finale del primo tempo. Si conferma fondamentale per la sua Juventus. 7 Locatelli: rispetto alla gara con la Lazio lo vediamo meno in fase difensiva ma gestisce ugualmente bene il possesso palla. 6.5. Rabiot: rischia con un fallo piuttosto ingenuo per la posizione del campo e, poco dopo, commette una seconda infrazione che però viene graziata dall’arbitro. 5. Miretti: esce a fine primo tempo per un problema che rischia di essere più grave del previsto. La Juventus spera di non ricevere brutte notizie considerando anche la situazione di Pogba. Fino al momento del cambio stava disputando una partita di spessore 6.5 De Sciglio: l’esterno gioca una partita ordinata in entrambe le fasi di gioco. 6

Di Maria: illumina il primo tempo con un paio di giocate non concretizzate dai suoi compagni. La palla nei suoi piedi porta sempre qualcosa di pericoloso per gli avversari. Sfiora il gol con un tiro che si stampa sulla traversa. 7. Vlahovic: 115 giorni dopo torna al gol. Non segnava dal derby con il Torino e questa sera, con una freddezza incredibile, riesce a sbloccare il match su rigore. Si rende protagonista anche in occasione del raddoppio e ad inizio ripresa realizza la sua doppietta personale. Vlahovic si è ripreso la Juventus. 8.

Fagioli: grande assist ad inizio ripresa quando fornisce l’assiste per il tre a zero. Una giocata in cui mostra tutte le sue qualità. 7. Cuadrado: è ancora lontano parente del giocatore in grado di cambiare il match con le sue qualità ma in questa seconda parte di stagione può essere un fattore in più per la Juventus. 6. Chiesa: sfiora il gol sull’ennesima, grande, giocata di Vlahovic. Fornisce un grande assist per Kean, fermato però dal palo. Ottimo ingresso quello dell’esterno azzurro. 7. Kean: compisce il secondo legno della serata bianconera. Allegri può essere soddisfatto anche dei minuti disputati dal suo centravanti. 6.5. Iling: non incide all’interno del match. Senza voto.

Tabellino Salernitana-Juventus Serie A, 07 febbraio 2023

SALERNITANA (4-4-2): Ochoa; Bradaric (60′ Bonazzoli), Bronn, Troost-Ekong, Sambia; Vilhena (46′ Lovato), Nicolussi Caviglia (71′ Bohinen), Coulibaly (80′ Kastanos), Candreva; Dia, Piatek (71′ Crnigoj). Allenatore: Nicola

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Alex Sandro, Bremer, Danilo; Kostic (62′ Cuadrado), Locatelli, Rabiot, Miretti (43′ Fagioli), De Sciglio (79′ Iling); Di Maria (62′ Chiesa), Vlahovic (79′ Kean). Allenatore: Allegri

Arbitro: Rapuano

Marcatori: Vlahovic (Juventus), Kostic (Juventus), Vlahovic (Juventus)

Note: ammonito Rabiot (Juventus), Vilhena (Salernitana)

Impostazioni privacy