Calciomercato Juventus, rivoluzione tra i pali: la bomba che preoccupa i tifosi

Il calciomercato della Juventus sta entrando sempre di più nel vivo e una possibile rivoluzione avverrà tra i pali con l’addio di Szczesny.

Con la sentenza sui 15 punti di penalità che ormai ha una data per quando dovrà pronunciarsi e con il bilancio che dovrà essere valutato, la Juventus ha comunque modo di parlare di mercato.

Il caso più spinoso in questo momento è quello legato alla porta, perché Szczesny rispetterà con grande professionalità gli accordi con la società, ma ormai è fuori dai giochi. Il suo contratto scadrà nel 2024 e ora la società sta cercando delle alternative di livello, ma alcuni tifosi sembrano avere le idee chiare.

Wojciech Szczesny
Ansa Foto

Da diverso tempo a questa parte si sta parlando ancora una volta di Gigio Donnarumma a Torino, un’evenienza che era già stata più volte auspicata quando era al Milan. L’ennesimo fallimento europeo del Paris Saint Germain potrebbe fare in modo che il ragazzo decida di tornare in Italia, ma su Twitter si è scatenata la polemica.

Secondo molti tifosi infatti, vedendo le prestazioni molto discontinue da parte del portiere della Nazionale italiana, forse sarebbe il caso di proseguire addirittura con Mattia Perin, piuttosto che passare a Donnarumma.

Gigio Donnarumma
LaPresse

Si tratta di una provocazione bella e buona, soprattutto perché il campione d’Europa 2021 avrà sì qualche momento di appannamento, ma è indubbiamente tra i migliori al mondo. Contro il Bayern Monaco gli si può imputare l’errore sul gol di Coman a Parigi, ma poco altro, peccato che paghi ormai una pessima reputazione.

Donnarumma alla Juve? I tifosi lo bocciano

Questi continui attacchi nei confronti di Gigio Donnarumma sono di lunga data. Il portiere campano è infatti accusato di essere il più classico dei “mercenari” e dunque un ragazzo con il quale è impossibile pensare a un progetto.

Inoltre il mondo dei social si è scatenato più volte contro di lui, additandolo come un ragazzo che ha avuto successo solamente perché è stato pompato dalla stampa e dal fatto di avere un grosso procuratore come Mino Raiola.

Parlare apertamente di preferire Perin rispetto a Donnarumma dal mio punto di vista resta da archiviare come la più classica delle provocazioni. Mattia è un portiere assolutamente affidabile e che forse potrebbe anche meritare un’occasione come titolare per una stagione, ma non è Gigio.

A complicare in partenza la situazione riguardo al numero 1 del Paris Saint Germain vi è comunque anche il prezzo di partenza, si parla di 80 milioni. Per quanto l’italiano sia stato acquistato a parametro zero è impossibile pensare a un prezzo di favore da parte dei francesi.

Donnarumma Perin
Twitter

In questo caso più che una reale critica sembra piuttosto la chiara rappresentazione del detto “Quando la volpe non arriva all’uva dice che è acerba“. Donnarumma sarebbe un grande rimpiazzo a Szczesny e il problema dei pali dovrà essere risolto.

Impostazioni privacy