Caos dopo Inter-Juventus? La bomba: presunta lite, coinvolto anche Allegri

Sembra sia scoppiato un vero e proprio caso al termine di Inter Juventus; ad essere coinvolto anche il tecnico bianconero Allegri.

Il derby d’Italia tra Inter e Juventus non sarà mai una partita come le altre e lo abbiamo visto anche nell’ultimo scontro tra due grandi protagoniste del calcio italiano. Ad avere la meglio sono stati i bianconeri grazie al gol di Kostic nel corso del primo tempo.

Una rete che ha causato non poche polemiche per il presunto fallo di mano di Rabiot; episodio destinato a far discutere dal momento che, nonostante diversi replay, non sembra essere chiarissima la dinamica dell’azione.

allegri
allegri (LaPresse)

La tensione della partita è continuata anche al fischio finale quando D’Ambrosio e Paredes sono stati entrambi cacciati dal direttore di gara; il rosso rifilato al centrocampista argentino non sembra esser andato giù ad Allegri.

Secondo le ultime indiscrezioni, infatti, si sarebbero alzati i toni nello spogliatoio con Allegri non contento dell’atteggiamento di Paredes; il rosso rimediato dal centrocampista, infatti, gli farà saltare la prima sfida al rientro dalla sosta e questo impedirà al tecnico di poter far rifiatare i suoi centrocampisti.

L’espulsione di Paredes è stata ingenua ed è arrivata dopo dieci minuti giocati non proprio al meglio; detto questo, però, bisogna andare a sottolineare come non ci sia stata nessuna discussione al termine del match tra Allegri e il centrocampista.

Il sentimento della squadra, all’interno dello spogliatoio, era di felicità per essere riusciti a vincere una partita fondamentale nella corsa Champions; ripetiamo, dunque, come l’argentino non ha avuto nessuna discussione con il tecnico alla fine del match.

Paredes, rosso evitabile: ecco chi lo sostituirà al prossimo appuntamento

Nonostante non ci sia stato nessun litigio tra Paredes e il tecnico, l’espulsione del centrocampista mette in difficoltà la Juventus per il prossimo appuntamento in campionato considerando anche l’assenza di Pogba fermato da un nuovo infortunio.

paredes
paredes (LaPresse)

A questo punto è possibile ipotizzare o lo stesso centrocampo visto contro l’Inter con Fagioli, Rabiot e Locatelli oppure l’inserimento di Miretti al posto di uno dei tre titolari.

Contro il Verona inizierà un mese con nove partite tra Serie A, Europa League e Coppa Italia; un periodo dove il tecnico ha bisogno di tutta la rosa per continuare la scalata in campionato, ottenere il pass per la semifinale europea e accedere alla finale della Coppa Italia.

Ecco perché l’espulsione di Paredes (dopo il fischio finale del derby d’Italia) pesa per il prossimo impegno bianconero, il primo all’interno di un mese assolutamente decisivo per le ambizioni della Juventus.

Impostazioni privacy