Quanto manca Higuain alla Juventus? La risposta non è così scontata

Higuain ha vestito la maglia della Juventus per tre stagioni; cerchiamo di capire quanto stia mancando l’attaccante argentino ai bianconeri.

In questa stagione, la Juventus può contare su tre attaccanti totalmente diversi: Vlahovic, Milik e Kean. Il primo, il titolare dei bianconeri, fatica a trovare quella continuità realizzativa che lo ha sempre contraddistinto con la maglia della Fiorentina.

higuain
Higuain (Ansafoto)

Il centravanti polacco è ancora alle prese con un problema muscolare che gli ha fatto saltare diverse partite; discorso diverso per quanto Kean; il centravanti, riscattato dall’Everton, non riesce a mantenere lo stesso livello di prestazioni e il suo futuro sembra non essere così sicuro.

Una situazione non semplice; la Juventus, infatti, è in corsa su tre fronti e ha bisogno dei gol dei suoi centravanti per raggiungere tutti gli obiettivi prefissati tra cui la vittoria dell’Europa League.

Ecco perché, in questo momento, ai bianconeri avrebbe fatto molto comodo avere un giocatore come Higuain. L’ex centravanti argentino ha vissuto anni importanti con la maglia bianconera; attaccante dalle qualità straordinarie e assolutamente letale all’interno dell’area di rigore avversaria.

Ma siamo sicuri che alla Juventus manchi un giocatore di questo genere? Cerchiamo di dare una risposta ad una domanda che, solo all’apparenza, ha una risposta scontata.

Higuain-Juventus: ecco perché il centravanti avrebbe faticato

Sembra folle dire una cosa del genere ma Higuain, in questa Juventus, avrebbe avuto qualche problema. Partiamo dal modulo; l’argentino è sempre stato un centravanti da 4-3-3 con due esterni molto vicini.

I bianconeri, come sappiamo, stanno giocando 3-5-2 con un solo riferimento alle spalle della prima punta e due esterni a cui è chiesto anche del lavoro difensivo. L’altro aspetto che avrebbe potuto creare delle difficoltà ad Higuain è il compagno di reparto.

Se da una parte con Di Maria si sarebbe trovato a meraviglia (considerando le qualità straordinarie del fantasista argentino), dall’altra avrebbe avuto maggiore difficoltà con un’altra prima punta.

In alcune partite abbiamo visto la Juventus giocare con due centravanti insieme; ecco una situazione del genere non sarebbe stata propria l’ideale per uno come Higuain che amava essere l’unico centravanti all’interno dell’area di rigore.

Il Pipita è stato un giocatore fortissimo ma con delle caratteristiche ben precise; caratteristiche che rischiavano di non associarsi perfettamente con l’attuale sistema di gioco bianconero. Ecco perché uno come Higuain, in questa Juventus, avrebbe faticato a fare la differenza.

Impostazioni privacy