Come sta andando Pirlo in Turchia? Futuro appeso a un filo

Andrea Pirlo sta avendo grosse difficoltà come tecnico e anche in Turchia i problemi sembrano attanagliarlo da diversi mesi.

Dopo l’addio alla Juventus, nonostante gli ottimi numeri, Andrea Pirlo ha dovuto vivere un anno lontano dai campi prima di essere chiamato ancora una volta in panchina. La squadra in questione è il Fatih Karagumruck, ma in qualche modo la situazione è migliorata in questa seconda parte di stagione.

andrea pirlo
Andrea Pirlo (Fonte: LaPresse)

Nella prima parte di stagione in molti erano convinti che l’esperienza dell’ex centrocampista della Juventus non sarebbe andata a buon fine. Una sola vittoria in casa contro il MKE Ankaragucu nelle prime otto partite e poi quattro sconfitte e tre pareggi.

La retrocessione sembrava essere sempre più vicina, ma in questo 2023 la situazione è decisamente migliorata, anche Pirlo è diventato una sorta di Mister X. La chiusura del 2022 ha regalato una vittoria contro il Trabzonspor e il 2023 è iniziato con il trionfo sul Kayserispor e da lì una pazzesca serie di pareggi.

Sono addirittura sei i risultati di parità che hanno coinvolto la squadra di Andrea Pirlo nelle ultime otto partite, con le altre due che sono state delle belle vittorie contro MKE Ankaragucu e Sivasspor.

Dunque Pirlo non perde da ben 10 partite consecutive e ha rimesso in ordine la classifica, ma prima di parlare di salvezza ne passa ancora tanto. I 31 punti lo portano a essere a un buon non posto e dunque la tattica dei piccoli passi funziona, ma in fondo tutte hanno molti punti.

Ricordiamo come in Turchia retrocedano le ultime quattro, con l’Umraniyespor in fondo alla classifica che dista solo nove punti dal Fatih Karagmuruk. La prima inseguitrice è l’Istanbulspor a quota 24 e sarà proprio questa la prossima avversaria il 3 aprile.

Pirlo al Fatih Karagumruck e la lotta salvezza

Per poter raggiungere la salvezza dunque ci vorrà ancora un lungo periodo di sudore e sofferenza per Andrea Pirlo. Il tecnico ex della Juventus per poter raggiugere il suo obbiettivo si sta affidando a ben cinque connazionali.

Chi sta ottenendo i migliori risultati è l’attaccante Fabio Borini che sta avendo una media gol pazzesca. Sono infatti 15 le sue reti, il che lo porta alla pari del compagno d’attacco Mbaye Diagne. 

Si tratta di una vera coppia d’oro, con Borini che ha totalizzato anche otto assist in stagione. A centrocampo c’è anche l’altro ex milanista Andrea Bertolacci, insieme al ragazzo cresciuto nelle giovanili della Roma Matteo Ricci.

In prestito dal Genoa c’è in panchina Davide Biraschi e in porta l’eterno Emiliano Viviano che a 37 anni si gode il suo quarto campionato dopo Italia, Inghilterra e Portogallo.

Nel caso in cui dovesse materializzarsi la retrocessione sarà sicuramente addio per Andrea Pirlo, ma sarà ancora più difficile trovare una squadra disposta a dargli fiducia. In queste ultime dodici partite il tecnico si gioca così il suo futuro e sa benissimo che non potrà sbagliare.

Impostazioni privacy