Ecco perché Allegri resterà alla Juve: il motivo è assurdo

La Juve continuerà con Allegri anche il prossimo anno; esiste un motivo ben preciso per il quale il tecnico non sarà esonerato.

Il tema dell’allenatore, in casa Juventus, è sempre piuttosto caldo specialmente dopo un passo falso; Vlahovic e compagni, infatti, hanno perso in casa del Sassuolo e Allegri è tornato al centro della polemica.

allegri
Allegri (LaPresse)

Come sappiamo l’allenatore bianconero è costantemente criticato per il suo tipo di gioco, considerato non all’altezza del calcio attuale.

Una buona fetta di tifoseria avrebbe preferito un tecnico diverso, in grado di far esprimere alla squadra un calcio in linea con le qualità della rosa.

Così non è stato è, molto probabilmente, così non sarà anche per il prossimo anno; Allegri, infatti, resterà alla guida della Juventus e il motivo è piuttosto semplice.

I bianconeri sono una tra le squadre più vincenti in Europa e il loro obiettivo principale è quello di vincere; non importa il modo in cui si ottengono i risultati ma conta alzare trofei a fine anno.

L’anno scorso Allegri non ci è riuscito mentre quest’anno la squadra è ancora in corsa per Coppa Italia ed Europa League.

E’ molto probabile che il tecnico rimanga alla guida della Juve indipendentemente da come finiranno queste competizioni considerando quanto successo, in questa stagione, a livello extracalcistico.

Mandare via Allegri per un tecnico che esprima un calcio esteticamente piacevole significherebbe un cambio totale di filosofia.

La Juventus, come detto, vuole vincere e per farlo ha bisogno di certezze; Allegri sembra essere una di queste.

Allegri non andrà via: il tecnico ha avuto un grande merito

Il club bianconero non cambierà guida tecnica anche per un altro motivo; Allegri è stato bravissimo, nel momento più complicato della stagione, a compattare il gruppo e ad isolarlo da quanto stava succedendo all’esterno.

La penalizzazione di quindici punti sarebbe stata un colpo impossibile da digerire per qualsiasi squadra; la Juventus, dopo un normale sbandamento (pareggio con l’Atalanta e sconfitta con il Monza), ha reagito da grande club ed è tornata a macinare punti.

Se, arrivati a questo punto della stagione, i bianconeri hanno ancora la possibilità di togliersi soddisfazioni importanti il merito va attribuito ad Allegri che è riuscito a far mantenere alla squadra il giusto livello di concentrazione.

Ecco perché, anche il prossimo anno, ci sarà Allegri sulla panchina della Juventus; i bianconeri considerano il tecnico come l’uomo giusto dal quale ripartire e con cui iniziare un nuovo ciclo vincente. Una fiducia che l’allenatore si è conquistato quest’anno nel momento più complicato della stagione.

Impostazioni privacy