Kulusevski può tornare importante per la Juventus: il motivo

La Juventus potrebbe aver bisogno di Kulusevski; andiamo a vedere perché l’esterno svedese può essere utile ai bianconeri.

Il prossimo mercato estivo sarà fondamentale per la Juventus; i bianconeri vogliono costruire una rosa che possa tornare a dominare il campionato ed essere protagonista in Europa anche se, da questo punto di vista, i dubbi sulla presenza in ambito internazionale della Juve non sono pochi.

kulusevski
Kulusevski (Ansafoto)

Sul mercato bisognerà muoversi con estrema intelligenza cercando di sbagliare meno operazioni possibili; la prima cosa da capire, decisamente fondamentale, è il modulo che si vuole adoperare nel corso della prossima stagione.

Avere giocatori duttili, dal punto di vista tattico, è sicuramente importante ma non si può non tenere conto di un sistema di gioco base. La Juventus, da questo punto di vista, ha due possibilità: tornare al 4-3-3 o restare con il 3-5-2.

Entrambe le opzioni sembrano poter portare alla presenza, nella rosa bianconera, di Kulusevski; l’esterno offensivo è in prestito al Tottenham ma non è escluso che possa tornare alla Juventus e far parte della rosa del prossimo anno.

Secondo quanto riportato da La Stampa, l’esterno offensivo andrebbe a prendere il posto di Di Maria il cui futuro sembra essere sempre più lontano dalla Juventus.

Al momento, bisogna dirlo, si tratta di una semplice indiscrezione; il mercato è un fenomeno in continua evoluzione e, proprio per questo, le cose possono cambiare da un momento all’altro. Non ci resta che aspettare per capire il futuro di Kulusevski.

Kulusevski-Juventus, possibile permanenza: i ruoli che può ricoprire

Abbiamo giustamente sottolineato come la Juventus, nella prossima stagione, debba decidere con che sistema di gioco schierarsi in campo; un giocatore come Kulusevski potrebbe andare bene sia per il 4-3-3 sia per il 3-5-2.

Nel primo caso, il classe 2000 andrebbe a ricoprire un ruolo che conosce molto bene, quello di esterno offensivo. Con la sua qualità e la sua abilità nell’uno contro uno andrebbe a creare la superiorità numerica portando una situazione di vantaggio alla sua squadra.

Con il 3-5-2, invece, Kulusevski potrebbe essere impiegato come trequartista alle spalle della prima punto in modo da poter far valere tutta la sua qualità. In entrambe le situazioni, l’esterno offensivo sarebbe una risorsa importante per la punta di riferimento.

In questa stagione gli attaccanti della Juventus hanno fatto più fatica del solito; da questo punto di vista, un giocatore con la qualità di Kulusevski può sicuramente essere utile per permettere ai centravanti di migliorare il proprio rendimento realizzativo.

Impostazioni privacy