Giuntoli-Juventus: ecco come cambiano i bianconeri

La Juventus, con l’arrivo di Giuntoli, vuole tornare a dominare il calcio italiano; ecco come cambiano i bianconeri con il suo arrivo.

Nella passata stagione, lo scudetto è stato vinto dal Napoli; i partenopei si sono imposti fin dalla prima giornata dimostrando di poter andare a dominare il massimo campionato italiano senza troppi problemi. Il successo ha diversi meriti e il primo è quello di Spalletti che ha saputo creare una squadra a sua immagine e somiglianza; il tecnico ha dato una precisa identità di gioco ai suoi ragazzi pronti a scendere in campo con l’obiettivo di fare la partita, indipendentemente dall’avversario.

giuntoli
Giuntoli (LaPresse)

Bisogna, poi, andare a sottolineare i meriti della società nella figura di Giuntoli; il direttore sportivo ha costruito una rosa perfetta senza spendere troppo dal punto di vista economico. Alcune operazioni portate a termine si sono rivelate fondamentali per la conquista dello scudetto; la speranza dei tifosi bianconeri, infatti, è che il nuovo ds possa riportare la Juventus a dominare il massimo campionato italiano.

Giuntoli deve far parte dell’inizio del nuovo ciclo bianconero; l’arrivo di Weah, ancor prima dell’ufficialità di Giuntoli, è una testimonianza di come il direttore sportivo voglia operare. La Juventus non giocherà la prossima Champions League e deve riuscire a tenere i big come Chiesa e Vlahovic che hanno diversi club pronti ad offrire fior di milioni per portarli via da Torino.

Senza la massima competizione internazionale, servirà un altro tipo di mercato nonostante la Juve abbia comunque il fascino e l’appeal per convincere i giocatori ad accettare il progetto bianconero. E’ una sfida complicata quella di Giuntoli ma il direttore sportivo è pronto per mostrare le sue qualità anche in un club come la Juventus dove, a differenza del Napoli, non si possono aspettare più di trent’anni per tornare a vincere.

Giuntoli e il mercato: ecco chi deve portare alla Juventus

Abbiamo parlato di Weah; il talento statunitense non può bastare a questa Juventus che deve rinforzarsi in diversi reparti. In difesa serve un nuovo innesto anche se i colpi potrebbero essere due considerando le situazioni di Rugani e Bonucci nonostante il primo potrebbe restare un’altra stagione come leader dello spogliatoio.

In mezzo al campo serve un altro giocatore che alzi la qualità del reparto bianconero; Rabiot ha rinnovato ma la volontà è di portare un’altra mezzala che porti gol e assist alla Juventus. Sugli esterni la volontà è portare un nuovo innesto mentre in attacco oltre al sostituto di Di Maria molto dipenderà, probabilmente, da eventuali cessioni.