Kean ha dato risposte importanti: può essere titolare

Kean ha fornito una grande prestazione contro il Milan e ora può andare ad rappresentare una soluzione anche dal primo minuto

In casa del Milan, in una partita importante per le ambizioni sia dei rossoneri sia dei bianconeri, Allegri ha scelto di partire con la coppia offensiva formata da Kean e Milik. Il centravanti azzurro ha disputato una grandissima prestazione risultando anche determinante per il successo della Juventus; la rete è stata realizzata da Locatelli ma l’attaccante, nel finale del primo tempo, ha provocato l’espulsione di Thiaw. Su un pallone dato in verticale, Kean ha anticipato il diretto avversario ed era scappato verso la porta di Mirante.

Kean
Kean, prestazione di livello in casa del Milan: può essere il titolare della squadra (Credits: LaPresse Kean) – Juvedipendenza

 

Indipendentemente dall’episodio che ha portato il Milan in inferiorità numerica, Kean si è mosso molto bene, ha mandato in difficoltà la difesa avversaria ed è stato in grado di mettere in luce le sue qualità fino a quando è rimasto in campo.

Kean può essere il titolare di questa squadra: una soluzione in più per la Juve

La prestazione fornita contro il Milan è un segnale importante mandato da Kean; il centravanti ha dimostrato di poter giocare titolare in questa Juventus. Giocatore che può fornire soluzioni diverse all’interno della partita. Iniziare dal primo minuto non sarà per nulla semplice considerando la coppia Vlahovic-Chiesa e il fatto di non giocare le coppe.

Milik
Milik, ora Kean è più di una semplice alternativa: soluzione importante per l’obiettivo finale (Credits: LaPresse Milik) – Juvedipendenza

 

L’obiettivo dei bianconeri, in questa stagione, è quello di lottare per lo scudetto; ecco perché uno come Kean può fare la differenza sia partendo dal primo minuto (come a San Siro) sia a gara in corsa perché ha una potenza fisica e una qualità tecnica veramente importante.

Impostazioni privacy