Paredes, il riscatto si allontana: la motivazione è doppia

La Juventus sembra abbia deciso di non riscattare Paredes al termine della stagione; la motivazione di questa scelta dovrebbe essere doppia.

Tra le società che si sono mosse di più nella passata sessione di mercato estivo troviamo, senza nessun dubbio, la Juventus; i bianconeri hanno portato alla corte di Allegri una serie di rinforzi di assoluto livello con l’obiettivo di vivere una stagione nel protagonismo più assoluto. Le cose non sono andate secondo le più rosee previsioni considerando la distanza dalla vetta della classifica e l’eliminazione, ai gironi, dalla Champions League. Dei nuovi arrivati non possiamo non sottolineare le difficoltà mostrate da Paredes.

Paredes
LaPresse

Il centrocampista doveva rappresentare il punto di forza della Juventus, il giocatore in grado di dettare tempi e ritmi di gioco all’interno della rosa dei bianconeri. Così non è stato a causa sia di qualche problema fisico sia di una serie di prestazioni al di sotto delle aspettative.

Anche in nazionale, l’esordio con l’Arabia Saudita, non è stato dei migliori; una prestazione resa più amara dalla sconfitta della sua Argentina. Da gennaio quando la Juventus tornerà in campo, le possibilità per diventare protagonista all’interno della rosa di Allegri ci sono tutte considerando anche i numerosi impegni dei bianconeri tra coppe e campionato.

Secondo le ultime indiscrezioni, nonostante ci sia ancora metà stagione da disputare, la società bianconera sembra aver deciso di non riscattare Paredes. Una scelta clamorosa ma dettata, sembrerebbe, da una doppia motivazione; la prima sono appunto le prestazioni non proprio ottime disputate fino a questo momento.

La seconda, invece, riguarda l’esplosione di giovani talenti come Miretti e Fagioli; entrambi hanno dimostrato di poter essere determinanti in questa Juventus con il secondo già decisivo contro Lecce ed Inter e autore di una prestazione da dieci in pagella contro le stelle del PSG.

Non sappiamo se l’indiscrezione sul mancato riscatto di Paredes sia vera e solo il tempo ci dirà la verità sul futuro dell’argentino; la cosa sicura è come la Juventus, in mezzo al campo, possa ritenersi al sicuro grazie a due giovani talenti come Miretti e Fagioli.

Paredes, l’addio non è da escludere: il sogno a centrocampo continua ad essere Milinkovic-Savic

Come abbiamo detto, dunque, il riscatto di Paredes a fine stagione non è per nulla sicuro; la società bianconera non è soddisfatta del rendimento dell’argentino ed è normale come verranno fatte delle valutazioni importanti. Nel frattempo, però, per quanto concerne il centrocampo, la Juventus ha un solo sogno, Milinkovic-Savic.

Il centrocampista, attualmente impegnato in Qatar con la sua Serbia, è considerato tra i migliori nel suo ruolo per forza fisica, qualità e possibilità di portare gol e assist alla sua squadra. Portarlo via dalla Lazio, specialmente nel mercato di gennaio, è veramente complicato; la società biancoceleste, infatti, lo considera fondamentale e per questo sembra chiedere una cifra non inferiore ai cento milioni.

Trattativa, dunque, ai limiti dell’impossibile anche se la Juventus ha dimostrato (nello scorso mercato di gennaio) di poter far tutto. Il giocatore piace e molto, la Lazio non vuole cederlo; dobbiamo solo attendere i prossimi sviluppi per capire il futuro di Milinkovic-Savic.

Impostazioni privacy