Kostic ha un soprannome: lo sapevate? Gliel’hanno dato quando è arrivato alla Juve

Kostic è uno dei giocatori migliori della Juventus; l’esterno, grazie alle sue prestazioni, si è guadagnato un soprannome.

Arrivato in Italia nel corso dell’ultimo mercato estivo, Kostic ci ha messo pochissimo a prendersi la Juventus; giusto il tempo di adattarsi ad un nuovo campionato prima di diventare uno degli elementi più importanti all’interno della rosa dei bianconeri.

Sia nell’iniziale 4-3-3 sia nell’attuale 3-5-2 (che sembra dare una maggiore sicurezza alla Juventus), Kostic ha un ruolo fondamentale. Da esterno a tutta fascia, infatti, riesce ad abbinare alla perfezione le due fasi; aiuta quella difensiva e da un contributo fondamentale a livello offensivo.

Con la sua capacità nell’uno contro uno riesce a creare costantemente la superiorità numerica e mette in seria difficoltà la difesa avversaria. Una testimonianza l’abbiamo avuta anche nel derby con il Torino dove è stato, senza ombra di dubbio, tra i più pericolosi della Juventus.

kostic
Ansafoto

Non è riuscito a segnare ma è risultato comunque decisivo con l’assist che ha portato al gol del momentaneo uno a uno; dai suoi piedi è partita anche la palla del quattro a due di Rabiot. E’ proprio la sua capacità di fornire palloni gustosi per gli attaccanti che gli ha portato un soprannome molto divertente.

Kostic è diventato Krosstic proprio in riferimento alla sua incredibile costante nell’andare a crossare sempre in maniera pericolosa. Un soprannome che, probabilmente, il giocatore si porterà avanti sicuramente fino al termine della stagione ma, se dovesse continuare così, anche per tutta la sua avventura bianconera.

Giocatore forte dal rendimento importante; l’esterno della Juventus sta disputando una stagione di altissimo livello e, da adesso, avrà anche un soprannome che lo renderà ancora più riconoscibile agli occhi dei suoi tifosi.

Kostic e i numeri con la Juventus: giocatore straordinario

Ma come sta andando la stagione di Kostic con la Juventus? I numeri dell’esterno sono di tutto rispetto. In campionato il giocatore ha messo a segno due gol ma ha realizzato ben sette assist e questo conferma come la scelta di Krosstic come soprannome sia assolutamente corretta.

Per quanto riguarda le altre competizioni, Kostic ha fornito un assist in coppa Italia e uno in Champions mentre non è ancora riuscito a lasciare il segno in Europa League dove, però, ha disputato (come tutta la squadra) solamente due partite.

Dagli ottavi avrà sicuramente la possibilità di risultare determinante per il percorso dei bianconeri all’interno della competizione; la Juventus, per raggiungere gli obiettivi prefissati, ha bisogno di tutti ma soprattutto di un giocatore come Kostic in grado di fornire assist in quantità industriale.

Impostazioni privacy